Trimodernità & Sıralama Sanat

ranking_invito_mail

Aldo Carrozza tarafından

– Germano ALCAR
– Gianluca Botti
– Davide Aramalar
– Amelia Morelli
– Mariella Romano
– Carlo Sassi
– Leonardo Scarfo
– Raffaella Vitiello
Emanuela Volpe

Napoli / Castel dell'Ovo
14 Eylül / 1 Ekim

Vernissage Cumartesi 14 Eylül 18.30

Teknik İş Ortağı NEAEXPO 081451358
Spazionea.it

Napoli Şehri

www.rankingart.it

La Börs dipinta

Un felice incontra tra arte e moda.
Nelle mani della pittrice Emanuela Volpe un oggetto dimenticato riprende vita.

cricribag-emanuela-volpe-8263

Vernice il 27 giugno 2013 alle 18
la mostra prosegue fino al 7 luglio 2013
su appuntamento
3470362960

…ci saranno inoltre le crìcrìbags per l’estate

presso:

Kemer. Cristina Milisich
via Parravicini 13, 20125 Milan
cellulare: 3470362960
e-mail: cristina.milisich@gmail.com

www.cricribags.artediretta.it

Crìcrìbags by Cristina Milisich

primavera-estate-2013Doğan 2010 Cristina Milisich mimar ve endüstri tasarımcısı tarafından, Marka ilk satırda Triptych ile müşterilerinin kalbine düz bir dinamik ve çok yönlü bir işaret sunuyor:
eşsiz bir aksesuar ve kombine, pratik ve özel, İtalya'da yapılan.
Bir kez değil ama üç çanta, Ayrı olarak satılan veya sonsuz özelleştirme yoluyla bir araya.

Devamını oku: cricribags

"Su biçimleri": kolektif bir sanat sergi Newform

Sen Gastone Mariani eserlerine hayran olabilir, Eugenio Me, Hiçbir şey Pivetta

Özel haber henüz Showroom Newform! Bu defa, itibaren 16 için 23 maggio, Uzay ev sahipliği yapacak, içinde Fiori Karanlık Via 3 Milan, başlıklı bir grup sergisi "Su biçimleri". Kolektif su olan bir boşluk doğdu, ve tasarım her gün bu kullanışlı hale çevreleyen, onun varoluş nedeni.

Sergi, aldığı Brera himaye, Bu küratörlüğünü Cristina Muccioli, Brera Akademisi'nde sanat eleştirmeni ve profesör, birleştirme Gastone Mariani (ressam ve Brera Akademisi eski Müdürü) Eugenio Me (ressam) ve Hiçbir şey Pivetta (heykeltraş). Sanatçıların her birinin kişisel bir görünüm sunacak eleman her zaman değişen, vitale, çok şekilli- söyledi serginin teması.

Showroom Newform kalbinde büyük değer bir sergi ortamı Brera, tasarım adanmış, güçlü araştırma odaklı ve stil ve teknolojik yenilik güçlü çağrışımları ile İtalyan mükemmellik teklif. O Doğduğumdan beri, Uzay sanatının komşu alana sahip çapraz dölleme alışverişini istiyor, öneren olaylar, sergiler, Sergiler.

Çağdaş ve su keşif yeni bir yolculuk olacak Newform ve yaratıcı atölye Newform LAB faaliyetlerini ederiz, sanatçılar yoluyla, İlginç çoklu-duyumsal algıları ortaya çıkarmak için mümkün olacak.

"Suyun biçimleri" misyon ve ruhu Newform ve onlar zekâ karşılayan eşsiz deneyimler ve yolların sürekli arama gösteren başka proje, yetenek, öncü, tüm formları güzelliği ve fonksiyonelliği!

"Su biçimleri" Perşembe açar 16 maggio 2013, Bir açılış kokteyli ile, pm 18.30.

 

Başlık: "Su biçimleri"

Adres: Showroom Newform – Fiori Karanlık Via, 3 – Milan

Tarih: itibaren 16 için 23 maggio

Inaugurazione: 16 At Mayıs 18.30 – 21.00

Diğer günlerde İçin ziyareti randevu tarafından.

Başvurmak için, Rezervasyon ve ziyaretler: 333 274.54.51

Giriş ücretsizdir.

 

Daha fazla bilgi için Facebook sayfasını takip:

http://www.facebook.com/Newform.Italia

veya Newform site: www.newform.it

 

GRUP NEWFORM Hakkında

Newform Bir hikaye, www.newform.it, Geçmiş ve gelecek arasındaki zaman salınım yoluyla. Yılda kazanılan gelenek ve tecrübesi ile bağlantının önemi iç içe olduğu, tahmin ve yeni stiller ve trendleri önerebilir bir bakışla ileriye bakmak için güçlü bir arzu ile felsefe.

En modern üretim süreçleri dijital yardımcı sağlam bir deneyim sayesinde, işleme ve bitirme aşamaları zanaat, Newform her parça benzersiz kılan titiz bir dikkat ile ayırt edilir.

Sürekli tasarım tarzı ve teknoloji yeni çözümler arıyor, Newform farklı bir gerçeklik ve üstün kalite yapar katma değer sorumluluk ve çevre iletişimi güçlü odak noktası.

Tükenmez hayal gücü ve güçlü kurumsal sosyal sorumluluk geleceğe rehberlik Newform.

 

Daha fazla bilgi için

BASIN NEWFORM

FABRİKA PRIME

Maddalena Pasquali

m.pasquali@factorygroup.it

Eleonora Bresesti

e.bresesti@factorygroup.it

Tel.: 02.33499060

le-forme-dell-acqua-newform

Artemisia ERİŞİLEBİLİR SANAT FUARI göstermek için 2013

logo_aa_webI giorni 12-13-14 aprile 2013 Emanuela Volpe con il gruppo artistico Artemisia sarà presente all’evento-mostra:

ARTE ACCESSIBILE MILANO 2013

Spazio Eventiquattro – Gruppo Il Sole 24 Ore

Viale Monterosa 91, Milan

 

Orari:
12 Aprile 2012 pm 19.00 Tüm cevher 24.00
13 Aprile 2012 pm 10.00 Tüm cevher 22.00
14 Aprile 2012 pm 10.00 Tüm cevher 22.00

 

Gallery’s Focus

Deodato Arte (Milan)

 

Torna itibaren 12 için 14 aprile 2013 içinde via Monte Rosa 91 Milan AAM Arte Accessibile Milano, manifestazione ideata e diretta da Tiziana Manca, realizzata grazie ad Arte Ipse Dixit in collaborazione con PwC, Eventiquattro ve Aston Martin.

 

Anche quest’anno AAM mette in campo la volontà di avvicinare sempre più persone all’arte contemporanea puntando sul doppio concetto di “accessibilità e qualità”: Come? riconfermando il biglietto di ingresso al costo di “0 Euro”, puntando sulla qualità degli artisti come Ferdinando Scianna ve Mimmo Paladino, creando diversi eventi collaterali pensati e progettati ad hoc come la presentazione del libro “Investire nell’arte”scritto da Claudio Borghi Aquilini (edizioni Sperling & Kupfer), ma soprattutto restituendo alle gallerie il ruolo di protagoniste e chiamandole a presentare progetti curatoriali dedicati ad artisti emergenti ma non solo.

Deodato Arte è una giovane galleria nata nel 2010. Già presente ad AAM 2012, torna quest’anno puntando sul lavoro di José Molina, artista madrileno classe 1965, e in particolare con le serie “Los Olvidados” ve “AlmaMujer”.

“Los Olvidados” e’ composta da 14 ritratti che l’artista stesso definisce ”esseri umani rotti, di un altro tempo, ….anime tornate per liberare la Terra e raccontare le loro storie dimenticate …..sono loro che ci rivelano le insidie celate e dipingono con il sangue le porte dei traditori.” Jose restituisce vita e dignita’ a coloro che sono tornati per ricordarci che dobbiamo condividere, avvicinarci, partecipare per poter cambiare.

 

“AlmaMujer” nasce dall’esigenza di risvegliare l’ energia femminile che esiste in tutti noi trasformandola in uno strumento di comunicazione, di condivisione e di “sopravivenza”. Presenta oltre 150 opere realizzate con tecniche e stili diversi: petrol, acquarello, matita, serigrafia, incisione, elementi scultorei, l’utilizzo di materiali naturali quali radici, legno, sassi, muschio, rami ed erba, che rappresentano il forte richiamo tra donna e natura.

SANAT İSVİÇRE içinde Emanuela Fox gösterisi 2012

La pittrice espressionista Emanuela Volpe sarà presente con alcune sue opere al Salone Internazionale Svizzero dell’artigianato di pregio, all’interno della manifestazione Swiss in Art con la collaborazione di LUGANO ARTE.

 

Centro Esposizioni
Via Campo di Marzio
6900 Lugano Switzerland

Date e orari d’apertura
Giovedì 22 Novembre dalle 15.30 alle 22.30
Venerdì 23 Novembre dalle 15.00 alle 22.30
Sabato 24 Novembre dalle 10.30 alle 22.30
Domenica 25 Novembre dalle 10.30 alle 20.00

http://www.emanuelavolpe.it/

New York Murales

www.newyorkmurales.comQuesto sito vuole essere un viaggio nel tempo nella mia New York, dalla fine degli anni 80 ad oggi.

La prima volta che ho visto la vera New York City ne sono rimasta affascinata ed incantata.

Tutto ciò non sarebbe stato possibile se in uno dei primi miei viaggi non avessi conosciuto Carlo Medori, a cui devo tutta la mia gratitudine per avermi mostrato la vera essenza della Cità. Mi ha contagiato con la sua passione per i murales e per le strade poco battute ma piene di vita.

Basta uscire di poco da Manhattan per ritrovarsi in quartieri molto differenti, dove si possono sentire sapori, odori che provengono da ogni parte del mondo, come se fossero presenti tanti piccoli microcosmi di culture diverse che convivono in una grande comunità.

Anni di viaggi mi hanno portato molte soddisfazioni, sia a livello artistico sia personale; 11 anni fa ho esposto circa 40 foto in una mia mostra personale a Milano, dove ho conosciuto mio marito.

Lui ora mi segue nei miei viaggi ed è particolarmente prezioso nella costruzione del sito, in ogni sua parte.

Quello che ne è uscito e che è visibile sul sito è il mio viaggio “privato” attraverso i meandri di questa città multi sfaccettata, attraverso i murales, che sono vera arte.

Il motto “Graffiti is an art, not a crime!” è del tutto appropriato.

I murales “raccontano una storia”, hanno una vita, a volte breve a volte lunga, sono assolutamente importanti dal punto di vista culturale, sociale e pollitico.

I murales raccontano le speranze, le paure, le tensioni, narrano di guerre in atto o concluse, problemi di droga, lasciano una memoria a persone scomparse, più o meno famose. Sono un modo per comprendere la realtà, per capire gli sconvolgimenti che stanno avvenendo; il murales mantiene una traccia di tutto ciò che accade e perso che sia di enorme importanza.

Negli anni la vita dei murales stessi è stata profondamente modificata. Mentre fino a pochi anni fa si potevano osservare murales in ogni quartiere, in tante strade, ora quasi tutto è interamente concentrato a 5 Pointz, come se ci fosse un bisogno di “confinare” quest’arte a pochi muri. È un grosso peccato, fal momento che i muri riflettono l’anima, le sofferenze e le speranze di un intero Paese.

Ed ora, se vuoi seguirmi nel mio viaggio lungo 20 yaş,
visita www.newyorkmurales.com

Londra Olimpiyatları 2012: Parlamaya tarihi

“Parlamaya tarihi” Beş mankenler grup Olimpiyatları anısına, Bu oyunların özgün anlamı. Mümkün zaferler bakmak değil, aynı zamanda çeşitlilik zenginliği Ayırdığı, Farklı kültürlerin erkekler arasında karşılaştırma, kendilerini geçmek için çalışıyoruz ölçülür. Ifade Mandela bir metin alınır, eşitlik ve ahlaki değerlerin konuşuyor, vadi’ Tanrı'nın yüceliği parlamaya doğan erkek olmanın gururu. L'Afrika, siyah ve pürüzlü, Birçok Afrika halkları inisiyasyon gösterileri resimler de kolektif bir kutlama ile çakışmaktadır (Emanuela Volpe). Europa, yeşil bir alanda gelişmiş grafik belleği kültürel izleri ve eski kıtanın doğası cite (Bezelye Trolli). L'Okyanusya, göz kamaştırıcı gümüş gövde sürümü ve sulu renkler ve değişen gelgit ile kaplı (Francesca Bruni). Amerika, iki karşıt dünyalar ve hayati, geçmiş ve gelecek arasında askıya (Rita Carelli Feri). L'Asia, canlı ve büyüyen bir mutasyon için dolgun renk lekeleri karşı (Renata Ferrari).

Güzel ve değerli mankenler mankenler Vision tarafından bağışlandı.

Grup Artemisia

Francesca Bruni, Bir krem ​​Erba (CO) içinde 1970, yaşıyor ve Milan eserleri. Onun sanatsal olgunluğa aldı ve Milan Güzel Sanatlar Akademisi'nde resim bölümünden mezun oldu.
Daha sonra çizim ve yağlı boya teknikleri derinleşmesi adamış Profesör Luigi Lomanto arasında stüdyo katıldı.
Içinde 1997 grup Artemisia katıldı. Özel dekoratif boyama Onun iş, toplum ve kamu.

Rita Carelli Feri nata S. Lambro için Colombano (MI) içinde 1943. Lodi teknik çalışmalar gerçekleştirir. Brera akşam ve Caprese Michelangelo fresk bir ders İzliyor (BE) Profesör ile. Floransa Saldarelli Akademisi. Bu Louis Lomanto bir öğrencisi olduğunu.
Grup Artemisia kurucu üyesi. Yaşıyor ve S bir kır evinde işleri. Leonardo.

Renata Ferrari Milano'da doğdu 23-7-1960 Milano'da yaşıyor ve sanat okuluna sanat öğretir "Boccioni".
O St Charles Ursulines sanatının okulda onun sanatsal olgunluğa aldı 1978. She Brera Güzel Sanatlar Akademisi'nden mezun oldu 1982. Artemisia kurucu üyesi.
Bu Louis Lomanto bir öğrencisi olduğunu, Peter Diana, Angela Colombo, Zeno Birolli.

Bezelye Trolli Milano'da doğdu 20-4-1952.
O onun sanatsal olgunluğa aldı 1970 Sanat Koleji Ursuline S'de. Charles ve mimarlık bölümünden mezun olarak 1976 Milan Polytechnic. Grup Artemisia kurucu üyesi. O ressam Luigi Lomanto ile çalıştı. Yaşıyor ve o öğretir ve Milano, çalışır. ortaokul "E sanat. Colorni ".

Emanuela Volpe Milano'da doğdu 30-04-1958, ve Trezzano sul Naviglio yaşıyor Milano Boccioni yılında sanat okuluna sanat öğretir. O Ursuline Lisesi S onun sanatsal olgunluğa aldı. Charles 1976. She Brera Güzel Sanatlar Akademisi'nden mezun oldu 1980. Artemisia kurucu üyesi. Bu Louis Lomanto bir öğrencisi olduğunu, Luigi Veronesi, Peter Diana, Angela Colombo, Raffaele yıkımı, Beppe Devalle, Domenico Saflaştırılmış, Roberto Sanesi, Dino Lanaro.

www.artemisia5.it

Vizyon Manichini

Vizyon Mankenler vitrin mankenleri yaratma ve üretim konusunda uzmanlaşmış, gerçek modelleri kalıpların esas alınarak yapılmıştır, Gerçek oranlarda ve mükemmel uyum sağlanması. Vizyon mankenler heykeltraşlar net ve kanıtlanmış yaratıcı deneyimi kullanır, sektöre özgü "Aptallar", size stil şablonları "ad hoc" oluşturmanıza olanak sağlar, boyutu veya konumunda. Bu yetenekler Vizyon mankenler moda dünyasının en ünlü marka bazı resmi tedarikçileri arasında sayılmasına izin vermiş.

www.visionmanichini.it

Kültür derneği ORSOLART kurdu

Il giorno 24 Mayıs 2012 Tüm cevher 18,30 doğan ORSOLART, bir pozlama-bir günlük olay ile kamuoyuna ilk kez sunulduğu, sanata adanmış bir kültür derneği ilk adımını işaretlemek için, Yeni kabul ve deneyimlere açık.

Amaçlar bazı eserler sunacak.

Ücretsiz giriş.
Adres:
Orsoline bir manastır, Lanzone Via 53, Milan

Enformasyon:
orsolart@gmail.com

“Muse e verir” Çağdaş sanat sergisi – Lucio Forte

Il giorno 20 Marzo 2012, alcune opere del pittore ed Architetto Lucio Forte di Milano, vengono esposte presso la Chie Art Gallery di Milano nell’ambito della collettiva di arte contemporanea dal titolo “Muse e verir”. La rassegna sottolinea il senso storico-artistico della bellezza della donna come protagonista della scena pittorica, tradendo l’eleganza diun percorso estetico che da Musa ispiratrice va al raggiungimento della bellezza come verità o raffigurazione, o alla sua antitesi.
L’estetica viene definita da Kant come il giudizio di gusto che riguarda il bello e il sublime nella natura e nell’arte, riconducendosi al significato etimologico originario, da aisthànomai o àisthesis ovvero percepisco con i sensi, sento, sensazione.
Ve güzellik hisleri sanatsal ilham arketip kaynaklarının neden olduğu.
Birçok sanatçı da vardır, konulu kişisel sunumlar gösteren ressam ve heykeltıraşlar, böylece hem patronları için ilginç ve derin bir sinerjik karşılaştırma sağlayan aynı yazarlar için.
Salı alımı Açılış 20 Marzo 2012 saat 18:30.
Ücretsiz giriş.
Kilise Sanat Galerisi.
Viale Premuda 27, Milan.
+39 02 36601429.
Sergi güne kadar açık kalacak 31 Marzo, Mon kez 15:00-19:00, Sal-Sat 11:30-19:00.

Daha fazla bilgi için:

www.chieartgallery.comVisualizza harita olay

 

lucio forte 2012 lipstick 2

lucio güçlü 2012 ruj 2

Milan gösteri Artemisia Gentileschi, Kraliyet Sarayı

Artemisia Gentileschi
Bir tutku Hikayesi.

Milan, Kraliyet Sarayı adlı 22 settembre 2011 için 22 gennaio 2012

Onun gerçek değerinin sonra üç asır için Tanınan, Artemisia Gentileschi şimdi onyedinci yüzyılda Avrupalı ​​en etkili sanatçılarından biri olarak kabul edilir. Milan eserlerin geniş bir seçki barındıran Kraliyet Sarayı bu önemli kadın haraç öder.

Bir sergi anlam ve duygu dolu bu resmi sevenler için kaçırılmaması gereken.

Resmi web sitesi:

www.mostrartemisia.it

 

Resimde Opera:
Judith Öldürülmesi Holofernes.
Tuval üzerine yağlıboya cm 199 x 162,5 gerçekleştirilen 1620 dolaylarında. Floransa Galleria degli Uffizi içinde.

Artemisia Gentileschi tarafından söyledi Emanuela Volpe

Çağdaş sanatta Artemisia

francesca bruni - ritratto dipinto

Figürü Artemisia, Hala önermek için yönetir her adına, O seçildi beş kadın ressamlar Profesyonel bir yol korumak adı olarak, fakat insan aynı zamanda, Sanatla ilgili: Benzer bir kültürel birikime ve benzeri arama profilleri birleşmiş, itibaren 1992 Onlar sanatsal kişilikleri ortak substrat bir ortaklık ve insan emeğini oluşturdular, Her özgüllüğü iptal etmeden.

Farklı kariyer yolları ve varoluşsal üzerinde yolculuk, Birlikte çalışmayı seçmiş, ve sadece işbirliği, Ortak konularda sürekli diyalektik araştırma ve büyüme potansiyeli için uyaranlara habercisi olabileceğini düşünerek.

rita carelli feri - ritratto dipinto

Francesca Bruni, Bezelye Trolli, Renata Ferrari, Emanuela Volpe Rita Carelli Feri, Onlar ne oyunların sınıf arkadaşları değildi: Okul ortamı ve ortak bir zemin yapılmış değil büyümüştür insan tek.

Onların toplantı Milano'da bir ressamın stüdyosunda gerçekleşir, Luigi Lomanto, Bunların her çalışmanın tam bir ders sonra spor gelişme olarak seçtiği o sanat okulunda başladı ve akademi veya kolej girdi.

 

Emanuela Volpe

Bu Sokratik öğretmenin işi olacak, kendi alanının kullanılabilirliği, Onun öğretmenlik üniversite ders gücü kolektif çalışmanın bir perspektif vermek.

 

Her şey rakamı Arama Yolları grup olarak kaldı, net tanınabilir ortak matris doğmuş reddedildi edilecek, ancak, Beş farklı, yaratıcı yollarında.

 

renata ferrari - dipinto

“Araştırmanın odak figürü ve onun evrenin”, “insanlık sofistike ve seyreltilmiş temsil edebilir keskin çizgiler ve güçlü renkler ve genellikle antinaturalistic yapılmış bir tonal boyama”(Emanuela Bonadeo)

 

 

pea trolli - dipinto

Resmi site Artemisia 5:

www.artemisia5.it

 

 

 

 

 

 

 

Mostra Cézanne Milano

Milan, itibaren 20 ottobre 2011 için 26 Şubat 2012

Un omaggio al grande maestro originario di Aix-en-Provence e alla sua straordinaria maniera pittorica che tanta influenza ebbe sugli artisti dei movimenti successivi come il Cubismo e il Surrealismo.

Le prime opere, i magnifici ritratti, i paesaggi, le celebri nature morte, sino agli ultimi straordinari dipinti degli inizi del Novecento: circa quaranta opere, provenienti da grandi musei internazionali tra i quali il Musée d’Orsay, il Petit Palais, la Tate, l’Hermitage e la National Gallery di Washington.

 

Sergi

Entrare nell’atelier di Paul Cézanne significa penetrare nel profondo del suo processo creativo.
Dentro lo studio ha origine la sua storia, si incrociano la vita biologica e la vita del sogno; la sua opera attinge all’unità attraverso la conoscenza. Le sue sensazioni, algı, la riflessione vengono sublimate; la sua poetica viene elaborata e si realizza compiutamente.
Per chi, come il grande Maestro di Aix, ha consacrato l’intera esistenza alla ricerca pittorica, lo spazio dove concentrarsi e lavorare rappresenta una dimensione fondamentale, un vero e proprio “luogo della mente e della memoria”, che è sì lo spazio delimitato dentro il quale l’artista consolida il suo lavoro e costruisce le sue composizioni ma al tempo stesso si identifica con una dimensione mentale in cui il motif ovvero il mondo naturale, la sua Provenza, emblematicamente rappresentata dalla montagna Sainte Victoire, viene recepito nella sua essenza e trasformato in immagine.
In questo grande, ideale e straordinariamente unico “atelier du Midi” Cézanne elabora e sviluppa le direttrici fondamentali dell’arte moderna sia rispetto ad una linea di continuità con la grande tradizione sia in relazione al rinnovamento delle avanguardie, per le quali la sua silenziosa e caparbia ricerca risulterà un riferimento imprescindibile.

Basta guardare gli autoritratti per capire al volo il carattere di Cézanne: duro, testardo, determinato. Nel fisico e nel carattere, assomiglia al profilo della montagna di Sainte-Victoire, il suo panorama preferito: ostinatamente uguale a se stessa, immobile davanti al cambiare dei tempi e delle stagioni, eppure capace di cogliere le sottili variazioni della luce, di cogliere ragioni e geometrie, di misurare con calma ogni spazio.
Nella sua inscalfibile coerenza, Cézanne ha litigato con tutti: amici, letterati, pittori. Si è affacciato su Parigi, ma non l’ha amata, preferendo uno stretto e sobrio circuito di luoghi familiari; ai sigari ostentati dagli impressionisti preferisce la pazienza della pipa, ai balli popolari una partita a carte nel bar del paese, ai locali di Montmartre e ai parchi lungo la Senna una semplice casa di campagna immersa nella natura.
In questa sua rocciosa solitudine fuori moda, Cézanne è certamente il più grande e consapevole pittore della sua generazione.

Ha capito tutto: la luce e il colore, la forma e il disegno, la prospettiva e la libertà. Ha colto al volo il limite dell’Impressionismo, la parabola discendente di un movimento che si stava specchiando in se stesso, rischiando di non trovare sbocchi e sviluppi; ha restituito un senso profondo alla “storia dell’arte”, recuperando temi, maestri e composizioni che troppo frettolosamente venivano ritenuti sorpassati; ha anticipato in modo clamoroso i movimenti d’avanguardia del primo Novecento con dichiarazioni secche e folgoranti, ma soprattutto con quadri di una modernità sconcertante.
In una vita inquadrata entro l’agiata borghesia di provincia, Cézanne costruisce praticamente da solo l’arte del XX secolo. La sua è un’intelligenza superiore, nel senso della capacità di comprendere le regole dell’arte, di smontarle una per una e di rimontarle in modo nuovo, straordinariamente efficace.
Lontano dai riflettori della Ville Lumière, e solo marginalmente lambito dall’attenzione dei critici, Cézanne mantiene il profilo di un “artigiano” della pittura. Solo dopo la sua morte, quando gli viene tributata una mostra retrospettiva, giovani pittori come Picasso e Matisse capiscono il debito nei confronti di un grande maestro, anzi, nei confronti di un “classico” che dà un senso nuovo all’intero corso dell’arte moderna.

 

Testi e immagini tratti dal sito ufficiale:

http://mostracezanne.it/

Nel segno di Bot

NEL SEGNO DI BOT OPERE, IMMAGINI E DOCUMENTI
Sergi açık olacak 18 dicembre 2011 için 19 Şubat 2012
Orario: da martedì a domenica 10,30 – 12,30 / 16,00 – 19,00
Gli intervenuti avranno a disposizione il Catalogo Guida della mostra e potranno consultare il libro BOT di Carlo Gazzola.

Spazio Campi
Museo per la Fotografia e la Comunicazione Visiva di Piacenza Via Garibaldi, 63 – 29121 Piacenza – Tel. 335 6103297 www.spaziocampi.it / info@spaziocampi.it

Mostra Pixar Milano

Il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano presenta la mostra PIXAR – 25 anni di animazione, curata in Italia da Maria Grazia Mattei, promossa dal Comune di Milano – Cultura, Expo, Moda, Design e prodotta dal PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE e da Mattei Digital Communication/ Meet The Media Guru.

Dopo il MOMA a New York e un tour internazionale, dall’Australia all’Estremo Oriente, la mostra arriva finalmente in Europa e in anteprima a Milano.

Un percorso costruito con oltre 500 işler, un viaggio attraverso la creatività e la cultura digitale come linguaggio innovativo applicato all’animazione e al cinema: dal primo lungometraggio dedicato a Luxo Jr.(1986) ai grandi capolavori come Monster & Co (2001), Toy Story (1, 2 ve 3), Ratatouille (2007), WALL·E (2008), Up (2009) sino a Cars 2 (2011) e con un’anticipazione di Brave, in uscita nel 2012.

«Molti non sanno che la maggior parte degli artisti che lavorano in Pixar utilizzano i mezzi propri dell’Arte – il disegno, i colori a tempera, i pastelli e le tecniche di scultura – come quelli dei digital media. La maggior parte delle loro opere» – scrive John Lasseter, chief creative officer di Walt Disney and Pixar Animation Studio e fondatore di Pixar (insieme a Steve Jobs) che sarà a Milano il 21 novembre per un evento pubblico – «prendono vita durante lo sviluppo di un progetto, mentre stiamo costruendo una storia o semplicemente mentre guardiamo un film. La ricchezza del patrimonio artistico che viene plasmato per ogni film raramente esce dai nostri studi, ma il prodotto finale – il lungometraggio – che raggiunge ogni parte del mondo, non sarebbe possibile senza questa fase artistica e creativa».

Maria Grazia Mattei, curatrice della mostra in Italia ed esperta di cultura digitale, racconta con soddisfazione: «Conosco John Lasseter da vent’anni e condivido da allora la sua visione del mondo e della creatività digitale. Sono felice che arrivi in Italia, di persona, ad inaugurare la mostra della “sua” Pixar. E Milano è la realtà più pronta ad accogliere innovazione».

La mostra presenta finalmente al grande pubblico la fase creativa e nascosta dei maestri dell’animazione mondiale in quattro sezioni – Personaggi, Storie, Mondi e Digital Convergence – e due speciali installazioni l’Artscape e lo Zoetrope, che utilizzano la tecnologia digitale per far rivivere le opere esposte nel percorso espositivo, progettato da Fabio Fornasari, e ricreare l’emozione dell’animazione.

L’attività espositiva annuale del PAC è realizzata grazie al sostegno di TOD’S.

Il catalogo è pubblicato da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE.

LE OPERE IN MOSTRA

In genere quando la gente pensa alla Pixar, pensa ai nostri film e alle avvincenti storie che raccontiamo. Pensa alla tecnologia all’avanguardia e all’incredibile grafica computerizzata. D’altro canto, non è necessariamente consapevole del ruolo essenziale che l’arte e il design tradizionale rivestono nel nostro processo.

Come animatore con formazione classica, John Lasseter ha sempre apprezzato l’arte tradizionale che sostiene la narrativa visiva dei film. Quando, içinde 2004, il Museum of Modern Art di New York ci ha invitato a esporre l’arte della Pixar, abbiamo accettato con entusiasmo. John parla spesso dei tre aspetti essenziali di un film Pixar: tarih, il personaggio e il mondo. Alla Pixar dedichiamo un’enorme quantità di tempo alla storia. È un processo iterativo che può continuare durante i quattro o cinque anni che occorrono per produrre uno dei nostri film. Nella storia, i personaggi devono essere interessanti e affascinare il pubblico. In aggiunta, questi personaggi devono esistere in un mondo che sia del tutto unico. Ne risulta che il valore d’arte che si può ammirare nella mostra nasce soprattutto dal lavoro di design di questi elementi dei nostri film.

L’esposizione degli oggetti Pixar in un allestimento da museo ha provocato l’interrogativo se si tratti davvero di opere d’arte. Qual è il rapporto di questi oggetti con il mondo dell’arte? È facile confondere il concetto stesso di arte e questioni che invece riguardano la distribuzione e il pubblico, perdendo così di vista l’oggetto stesso e le sue intrinseche qualità artistiche. È una buona opportunità per uno studio come la Pixar, che è una società di successo di fama internazionale, partecipare a un dibattito con il mondo dei musei su che cosa è “arte” e su che cosa sia appropriato mostrare in un museo

Gli artisti Pixar parlano con grande modestia di ciò che fanno. Infatti, quasi nessuno di loro può pensare al proprio lavoro anche solo incorniciato: figuriamoci poi esibito in un museo. Questo è dovuto in parte al fatto che disegnano e creano concept art in collaborazione con il regista e il production designer. Ancak, vedere questi oggetti al di fuori del processo della realizzazione del film, ammirandoli individualmente, può cambiare le nostre idee. Da quando l’arte esiste si discute su “che cosa è arte”. Se definiamo l’arte come processo o prodotto dell’organizzazione e dell’assemblaggio di oggetti per creare qualcosa che stimoli un’emozione o una risposta, allora è chiaro che tutti gli oggetti nella mostra Pixar sono proprio questo e, quindi, rispondono alla definizione di “arte”. I nostri film sono fatti da artisti e i nostri artisti, come qualsiasi altro artista, scelgono strumenti che consentono loro di esprimere le loro idee e le loro emozioni più efficacemente. Un’ampia varietà di media e tecniche è rappresentata nella mostra: disegni a matita e pennarello, dipinti in acrilico, guazzo e acquarelli; dipinti digitali; calchi; modelli fatti a mano; e pezzi in media digitali. Alcuni dei nostri artisti, di formazione tradizionale, hanno aggiunto dipinti digitali alla loro raccolta per esprimere qualcosa che non avrebbero potuto esprimere con qualsiasi altro mezzo.

Per la mostra dei 20 anni di animazione al MoMa sono state inoltre create due speciali installazioni, che continuano ad accompagnare la mostra itinerante dei 25 yaş. Artscape è un’installazione multimediale ad alta risoluzione, su widescreen, creata usando concept art e development art. Utilizzando la tecnologia digitale, l’arte bidimensionale viene esplorata in un movimento tridimensionale simulato.

L’osservatore può entrare negli squisiti dettagli dell’opera d’arte, ammirandoli. Il mutare delle immagini crea una suggestione cui è difficile sottrarsi. L’installazione è una metafora dell’esperienza che i nostri registi vivono quando osservano un’opera di concept art e immaginano che cosa essa potrebbe diventare nel film. Gli spettacolari effetti visivi sono accompagnati da un incredibile panorama sonoro, che integra l’acustica del nostro lavoro.Zoetrope Toy Story Pixar è la versione tridimensionale di una precedente invenzione che ha dimostrato e illustrato visivamente come un’immagine ripetuta crei l’illusione del movimento. Il Museo Ghibli di Mitaka aveva creato ed esposto un magnifico Zoetrope Totoro tridimensionale, che ha ispirato il nostro team a fare qualcosa di simile. Questo straordinario oggetto esemplifica quella collaborazione artistica e tecnica che è parte integrante del nostro lavoro alla Pixar. È stato sviluppato da scienziati e da animatori e artisti della Pixar, in stretta collaborazione. Guardandolo girare, si capisce quasi per magia come funziona l’animazione. Alla Pixar il concetto di collaborazione è essenziale e viene concretamente messo in pratica. Sebbene ciascun pezzo d’arte sia spesso attribuito a un unico artista, il processo della sua creazione è collaborativo. Un’idea può essere sviluppata in una riunione, con diverse persone che contribuiscono alla discussione, oppure un artista può realizzare un rapido schizzo che ispira poi un secondo artista, mentre un terzo può fornire un suggerimento che può essere incorporato in quell’idea.

È con questo tipo di interazione che funziona tutto il nostro processo, e non solo nella creazione artistica. La creazione di un film alla Pixar è una continua conversazione. I computer non fanno i film. A fare i film sono le persone: gli artisti, i tecnici del montaggio, gli animatori, i direttori tecnici. Bütün bu insanlar Pixar yapılır şeyi hayat vermek.

Bu gezici sergi milyonlarca insanı ulaşmıştır. Ziyaretçiler bu işin önünde hayret, merakla keşfetmek, Bizim filmlerin üretimi teknolojik bakımdan karmaşık olmasına rağmen, tüm başlıyor, hiç, çok basit bir hareketle: Bir kağıdın üzerine kalem.

Elyse Klaidman

yönetmen, Pixar University e Conservatore degli archivi, Pixar Exhibitions

Articolo originale: mostrapixarmilano.it